Business plan

Prima di dire cosa è un business plan è importante dire cosa non è un business plan.

Un Business plan non è un esercizio di stile richiesto eventualmente da una banca che racchiude qualche informazione di budget e che associa una serie di numeri a previsioni future. Il Business Plan non è neanche un documento fatto per essere redatto e tenuto in un cassetto, in buona sostanza non deve essere visto come uno strumento rivolto essenzialmente all’esterno.

Il Business plan è prima di tutto un momento di riflessione sulla propria azienda e quindi rivolto all’interno prima che all’esterno. Un business plan racchiude tutte le analisi necessarie a comprendere e quindi migliorare la propria struttura in un’ottica di raggiungimento degli obiettivi desiderati.

Personalmente mi piace immaginare la fase di BP come un viaggio che si percorre attraverso tutte le stanze della propria azienda per scoprirla  ed analizzarla sempre con occhi nuovi e per migliorarla di volta in volta.

Volendo racchiudere in 4 momenti differenti un bp potremmo segmentarlo come segue:

I principali obiettivi di un bp sono:

  • Fornire informazioni per l’avvio dell’attività ( quali e quante risorse economiche, quali sono le caratteristiche dei prodotti ecc. )
  • Fornire una visione globale sulla quale pianificare strategie ed azioni
  • Biglietto da visita per gli investitori
  • Formulare previsioni attraverso simulazioni su ipotesi di sviluppo
  • Monitorare il raggiungimento degli obiettivi prefissati

Un corretto BP ci permette di realizzare:

  • Consente all’interlocutore (interno/esterno) una piena comprensione del business e del livello di coerenza con gli obiettivi aziendali dichiarati (mission)
  • Permette di valutare la redditività attesa dell’iniziativa e in definitiva la capacità del progetto di remunerare adeguatamente i capitali di finanziamento e/o investimento richiesti
  • Stabilire una sequenza temporale delle attività gestionali pianificate associando ad ognuna il relativo impatto economico e finanziario
  • Assegnare ruoli e responsabilità all’interno dell’organizzazione per lo sviluppo concreto del piano di business

Gli errori più comuni che si commettono quando si redige un bp sono:

  • Lasciarsi prendere dall’entusiasmo
  • Ritenere che il Business Plan non sia necessario per realtà aziendali di piccole dimensioni
  • Considerare il Business Plan come un obbligo formale
  • Voler raccogliere informazioni il più preciso possibile senza porsi dei limiti ragionevoli
  • Predisporre un Business Plan prettamente contabile

scorpi tutti i nostri strumenti

logo consulentiweb

Consulentiweb.com srls - P.I. : 03017960307

logo consulentiweb

Consulentiweb.com srls - P.I. : 03017960307

logo consulentiweb

Consulentiweb.com srls - P.I. : 03017960307